2020/02 Il massimo in tema antincendio

La letteratura tecnica definisce l’incendio come “una rapida reazione chimica esotermica di una sostanza combustibile, con sviluppo di calore, fiamme, fumo e gas caldi”.
Necessari per lo sviluppo dell’incendio sono dunque la contemporanea presenza di combustibile, comburente ed energia di attivazione; al contrario, perché si interrompa la reazione, deve verificarsi una delle seguenti condizioni: esaurimento del combustibile, soffocamento del comburente, raffreddamento. Inizialmente un’energia esterna è fonte d’innesco della reazione tra combustibile e comburente. Inoltre per effetto dell’energia prodotta, il fenomeno si autoalimenta.

In termini di sicurezza i fumi sono spesso più dannosi delle fiamme per la salute delle persone. Per questo motivo le normative classificano i componenti impiegati sia in base alla facilità con cui si infiammano sia in base al quantitativo di fumi che rilasciano.
Union Foam, per quanto riguarda il controllo della reazione al fuoco dei materiali elastomerici espansi utilizzati nell’isolamento termico dei componenti impiantistici degli edifici e delle installazioni industriali, con Eurobatex e Eurobatex Glastec è al massimo livello possibile in termini di sicurezza.

Oggi al progettista viene sempre più richiesta un’approfondita preparazione relativa alle normative che disciplinano il tema della sicurezza antincendio. È necessaria un’attenta valutazione dei meccanismi di funzionamento dei sistemi per la protezione dal fuoco, con la difficoltà che talune volte le condizioni sono diverse da quelle in cui quegli stessi sistemi sono stati testati in laboratorio.
Per prevenire gli incendi, si possono adottare misure di protezione passiva, il cui scopo, tra gli altri, è quello di contenere il fuoco evitandone la propagazione in altri ambienti. Tra queste sono incluse quelle atte a controllare la reazione al fuoco dei materiali, che quantifica l’attitudine dei materiali a innescarsi in caso d’incendio e a propagare la fiamma.

Dall’1 luglio 2013 è diventato operativo e obbligatorio il Regolamento Europeo sui Prodotti da Costruzione CPR 305/2011, il quale ha sostituito la precedente Direttiva 89/106/CEE, recependo e armonizzando gli standard per commercializzare i prodotti da costruzione, in modo da garantire determinati requisiti di sicurezza, in particolare verso il rischio d’incendio (uno degli elementi fondanti del regolamento). Con l’avvento del CPR ha quindi trovato piena operatività il sistema di classificazione di Reazione al Fuoco dei materiali da costruzione, introdotto nei Paesi Membri della Comunità Europea con la Direttiva 89/106/CEE.

L’obbligatorietà per produttori dei materiali da costruzione è quindi quella di testare, certificare e omologare, attraverso l’apposizione del marchio CE, i prodotti attraverso le cosiddette “Euroclassi”. Queste prevedono una classificazione basata sulla partecipazione all’incendio (da A1 a F), sull’emissione dei fumi (da s1 a s3) e sul gocciolamento dei materiali (da d0 a d2), come riportato nella tabella.

ing_antincendio_en

I parametri che determinano la classificazione in termini di reazione al fuoco e ai fumi sono il frutto di equazioni piuttosto complesse. Possiamo però semplificare affermando che la classe di reazione al fuoco è fortemente condizionata dalla velocità di sviluppo della combustione e dai tempi necessari per l’innesco della combustione stessa, nonché dalla quantità di calore sviluppata dai materiali combustibili. Per quanto riguarda la classificazione dei fumi, quest’ultima dipende in gran parte dalla velocità di sviluppo degli stessi e dalla quantità totale che viene a formarsi nell’intera durata della prova.

Il prodotto standard della gamma Union Foam, ovvero EUROBATEX, risponde perfettamente alle richieste del mercato potendo garantire le seguenti prestazioni: Bl-s2, d0 per tubi e B-s3, d0 per lastre.

Per richieste particolarmente esigenti, Union Foam può inoltre proporre il prodotto EUROBATEX GLASTEC, il quale può fregiarsi delle seguenti classificazioni: Bl-s1, d0 per tubi e B-s2, d0 per lastre. Ai massimi livelli in tema antincendio!